Chi siamo

OFF

 

LA NOSTRA STORIA

PROGETTO DI VITA

FINALITA’ EDUCATIVE

OFFERTA FORMATIVA

RISORSE

 

 

 

 

LA NOSTRA STORIA

 

La Scuola dell’infanzia ‘Stella Moretti’ è sorta nel 1964 per iniziativa dell’allora parroco di S. Angelo, Don Armando Moretti, che intestò la Scuola alla sorella Stella, la cui vita era stata spesa a favore dei bambini della Parrocchia.

Dal 1981 al 2009 l’insegnamento è stato impartito da Suore dell’ordine di S. Paolo di Chartres (esclusivamente fino al 1996, parzialmente poi).

Attualmente il personale insegnante e ausiliario è costituito da sole persone laiche.

Legale Rappresentante e Presidente della Scuola è il Parroco, Don Marco Muratori, coadiuvato da un Consiglio di Amministrazione nominato dal Consiglio Pastorale Parrocchiale.

La scuola è affiliata alla  Federazione Italiana Scuole Materne, associazione che raggruppa diverse scuole materne di natura cattolica.

La F.I.S.M. fornisce assistenza organizzativa e soprattutto il coordinamento pedagogico delle insegnanti.

La nostra scuola, al momento convenzionata con il Comune di Gatteo e con quello di Cesenatico,  ha ottenuto il riconoscimento ministeriale della parità scolastica nel 2001: pertanto il sostentamento economico è garantito dalle rette e da fondi di enti pubblici e privati, quali la Banca di Credito Cooperativo di Gatteo.

 

PROGETTO DI VITA

 

La nostra scuola, pur aperta all’accoglienza di ogni bambino senza distinzioni di razza e di religione, si ispira all’insegnamento cristiano.

La scuola si pone come ambiente accogliente e coinvolgente, per alunni e genitori, come palestra di vita per l’acquisizione di valori quali la convivenza democratica, il rispetto delle regole, il rispetto della diversità.

Nella convinzione che non si possano avere realmente libertà ed eguaglianza senza il possesso di precise competenze, la scuola materna favorirà lo sviluppo armonico della personalità dei bambini attraverso l’acquisizione di  linguaggi efficaci, strumenti concettuali, capacità di affrontare e risolvere problemi, di esercitare la riflessione e la creatività.

La scuola si impegna nella costante pratica della cultura dell’accoglienza, nella costruzione di un clima sociale positivo che faccia scaturire il gusto del fare e dell’agire, il piacere di ascoltare, la capacità di accettare l’errore e la comprensione dei linguaggi verbali e non verbali.

 

FINALITA’ EDUCATIVE

 

-     Educazione alla cultura dell’integrazione di competenze, linguaggi, esperienze, elementi del gruppo

-     Educazione al rispetto dell’ambiente, della collettività, del singolo, delle diversità etniche, sociali, religiose per una migliore qualità della vita

-     Educazione al cambiamento fornendo a ciascuno le indicazioni per esprimersi nel proprio linguaggio più congeniale

-     Educazione alla non violenza, alla legalità, al rispetto dei valori che contribuiscono alla convivenza civile

-     Educazione all’autonomia di giudizio, al pensiero critico, al pensiero creativo

-     Educazione alla mondialità, coinvolgendo attivamente le famiglie nel rapporto con la scuola attraverso colloqui, incontri e momento di formazione-informazione

 

OFFERTA FORMATIVA

 

La metodologia delle scuole aderenti alla F.I.S.M. riconosce come connotati fondamentali:

  • la valorizzazione del gioco, che rappresenta in questa età una risorsa privilegiata di apprendimento e relazioni e permette al bambino di trasformare la realtà secondo le sue esigenze, di realizzare le sue potenzialità e di rivelarsi a se stesso e agli altri in una molteplicità di aspetti e di funzioni.
  • la vita di relazione attraverso varie modalità: a coppie, in piccolo gruppo e in gruppo più allargato, favorendo gli scambi e rendendo possibile un’interazione che permette la soluzione dei problemi.
  • la mediazione didattica: la scuola usa  strategie e strumentazioni che permettono di orientare e  sostenere i bambini prestando attenzione ai loro processi di sviluppo e di apprendimento. Le abilità generali quali il memorizzare, il rappresentare, il comprendere relazioni spaziali e causali e l’utilizzo di materiali informali e strutturati, come il manipolare, l’esplorare e l’ordinare, innescano procedimenti logici offrendo situazioni che permettono la conquista di una maggiore sicurezza e di una prima organizzazione delle conoscenze

 

RISORSE

 

Strutture

  • Cinque aule per attività di sezione
  • 2 Sale per il riposo
  • Servizio di cucina interna
  • Parco esterno attrezzato

Attrezzature

  • Impianto stereo
  • Macchine fotografiche
  • Materiale didattico
  • Televisore
  • Videocamera

Attività

  • Aggiornamento per genitori
  • Attività manipolative
  • Attività motoria
  • Attività musicale
  • Attività teatrale (recite)
  • Laboratorio linguistico
  • Laboratorio di lingua straniera
  • Uscite al mare (giugno)
  • Uscite didattiche